Cos'è il riscaldamento IP?

Email: che cos'è il riscaldamento IP?

Se la tua azienda invia centinaia di migliaia di e-mail per consegna, potresti incontrare alcuni problemi significativi con i provider di servizi Internet che instradano tutte le tue e-mail nella cartella della posta indesiderata. Gli ESP spesso garantiscono di inviare un'e-mail e spesso parlano del loro sballo tassi di consegna, ma ciò include in realtà l'invio di un'email in un file cartella spazzatura. Per vedere effettivamente il tuo file recapitabilità della posta in arrivo, devi utilizzare una piattaforma di terze parti come i nostri partner su 250ok.

A ogni server che invia e-mail è associato un indirizzo IP e gli ISP mantengono le directory di questi indirizzi IP e il numero di reclami di rimbalzo e spam che ricevono dai loro utenti sull'e-mail inviata da quegli indirizzi IP. Non è raro che alcuni ISP ricevano alcuni reclami e instradino immediatamente tutte le ulteriori e-mail nella cartella della posta indesiderata anziché nella posta in arrivo.

Migrazione a un nuovo provider di servizi di posta elettronica

Mentre il tuo elenco di iscritti può essere al 100% legittimo abbonati e-mail che hanno aderito, o hanno aderito due volte, alle tue e-mail di marketing ... la migrazione a un nuovo fornitore di servizi e-mail e l'invio all'intero elenco può significare il destino. Alcuni reclami possono far contrassegnare immediatamente il tuo indirizzo IP e nessuno riceverà la tua email nella propria casella di posta.

Come best practice, quando i mittenti di grandi dimensioni eseguono la migrazione a un nuovo provider di servizi di posta elettronica, si consiglia di utilizzare l'indirizzo IP riscaldato. Cioè, mantieni il tuo attuale provider di servizi di posta elettronica aumentando il numero di messaggi che invii attraverso il nuovo servizio ... finché non crei una reputazione per quel nuovo indirizzo IP. Nel tempo, puoi migrare tutti i tuoi messaggi ma non vuoi mai farlo in una volta.

Email marketing: che cos'è il riscaldamento IP?

Proprio come un riscaldamento consiste in un aumento graduale dell'intensità dell'attività fisica per riscaldare i muscoli e ridurre il rischio di lesioni, il riscaldamento IP è il processo di aggiunta sistematica del volume della campagna ogni settimana nel nuovo indirizzo IP. Ciò contribuirà a stabilire una reputazione di invio positiva presso i provider di servizi Internet (ISP).

Riscaldamento IP intelligente: il primo passo nella consegna della posta elettronica

Infografica sul riscaldamento IP

Questa infografica di Uplers definisce e illustra le migliori pratiche per riscaldando il tuo indirizzo IP con il tuo nuovo provider di servizi di posta elettronica, guidandoti attraverso 5 passaggi chiave:

  1. Assicurati di seguire tutte le migliori pratiche di recapito delle email prima di inviare il primo lotto di email per il riscaldamento IP.
  2. Il tuo IP dedicato dovrebbe avere un record di puntatore impostato nel tuo DNS inverso (Domain Name System).
  3. Segmenta gli iscritti alle email in base al loro coinvolgimento con le tue email precedenti.
  4. La chiave per il successo del riscaldamento IP è aumentare gradualmente il numero di e-mail che invii.
  5. Eseguire l'igiene post-invio.

Segnalano anche alcune eccezioni con specifici Internet Service Provider (ISPS):

  • Yahoo, AOL e Gmail presentano alcuni problemi di massa dividendo le email in massa distinte, ritardando così la consegna delle email. Verrà risolto una volta inviate alcune e-mail con metriche positive.
  • I ritardi sono normali in AOL, Microsoft e Comcast. Questi ritardi o 421 rimbalzi riproveranno per 72 ore. Se non può essere consegnato dopo quel tempo, rimbalzeranno come 5XX e il record di rimbalzo verrà salvato come errore 421. Una volta che la tua reputazione si sviluppa, non ci saranno ulteriori ritardi.

cos'è l'infografica sul riscaldamento dell'ip email

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.