Cos'è Omni-Channel? Come sta influenzando la vendita al dettaglio durante le festività natalizie?

vendita al dettaglio omnicanale

Sei anni fa, la sfida più grande del marketing online era la capacità di integrare, allineare e quindi controllare la messaggistica in ogni canale. Man mano che nuovi canali sono emersi e sono aumentati in popolarità, i marketer hanno aggiunto più lotti e più esplosioni al loro programma di produzione. Il risultato (che è ancora comune) è stato un mucchio travolgente di pubblicità e messaggi di vendita spinti nella gola di ogni potenziale cliente. Il contraccolpo continua - con i consumatori sconvolti che annullano l'iscrizione e si nascondono dalle aziende con cui erano più che felici di fare affari.

Purtroppo l'origine del termine omni significa tutto ... ed è così che i professionisti del marketing trattano spesso i canali. Vorrei che avessimo scritto un termine migliore, come marketing di canale coordinato o progressivo. L'automazione tra i canali spesso gestisce parte di questo coordinamento, ma spesso non ottimizziamo nemmeno queste comunicazioni.

Cos'è Omni-Channel?

Omnichannel, che è anche scritto omni-channel, si riferisce a ciascuna delle esperienze associate a un dato cliente. All'interno del marketing, omni-channel si riferisce a un'esperienza di marketing unificata attraverso i mezzi (ovvero i canali). Invece di un cliente che viene bombardato da mezzi, l'esperienza è sia personalizzata che equilibrata laddove sono previsti passaggi di consegne. Quindi uno spot televisivo può indirizzare le persone a un URL su un sito in cui il cliente può impegnarsi sull'argomento, o forse registrarsi per avvisi mobili o e-mail che favoriscono il coinvolgimento. L'esperienza dovrebbe essere sia fluida che progressiva, piuttosto che ripetitiva e fastidiosa.

Le esperienze di acquisto o vendita al dettaglio omnicanale si riferiscono all'effettiva interazione tra il negozio e i dispositivi digitali, le informazioni sui clienti condivise tra il comportamento e l'interazione online e il rivenditore locale e, ovviamente, i prezzi, la consegna e l'accuratezza delle scorte tra il negozio e le interfacce digitali. Quando tutto funziona perfettamente, si ottiene una maggiore esperienza di acquisto. Ciò porta a maggiori vendite e ulteriori vendite in futuro per cliente. In effetti, gli acquirenti omnicanale hanno un dominio Valore di vita superiore del 30% rispetto a chi acquista utilizzando un solo canale.

Poiché gli acquirenti stanno diventando più indipendenti dal canale e più omnicanale nel loro percorso del cliente, i rivenditori che stanno sfondando e soddisfano le loro richieste stanno realizzando i maggiori ritorni in questa stagione di shopping natalizio. Non si tratta più di mattoni e malta contro l'e-commerce. I rivenditori di successo di oggi sanno di dover rendere il viaggio del cliente un'esperienza fluida su tutti i canali e tutti i dispositivi, in modo che i consumatori non si sentano in dovere di scegliere. Stuart Lazarus, VP delle vendite per il Nord America, Signal

Questa infografica è piena zeppa di statistiche di prime e terze parti su ciò che gli acquirenti omnicanale si aspettano e su come i canali digitali hanno un'influenza sugli acquisti in negozio. Include statistiche di marchi come Amazon, Michael Kors e Warby Parker per dimostrare come si confrontano con la concorrenza ed esplora le sfide chiave che i rivenditori devono affrontare oggi. Alcuni punti salienti:

  • Il 64% degli acquirenti online cita la velocità di spedizione come decisioni di acquisto importanti
  • Il 90% degli acquirenti in negozio ha visitato il sito Web e quindi effettuerà un secondo o un terzo acquisto online
  • Solo il 36% dei clienti visiterebbe un negozio se non fossero disponibili online informazioni sull'inventario

Vendita al dettaglio e commercio omnicanale

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.