WordPress.com? Ecco perché lo userei prima.

Perché WordPress.com
Perché WordPress.com

Perché WordPress.com?

WordPress è uno dei principali piattaforme di blogging disponibile ed è disponibile in due forme, WordPress.com WordPress.org.

Prima forma, WordPress.com, è un servizio commerciale che offre strumenti di blogging gratuiti ea pagamento (usando WordPress ovviamente) sul web. WordPress.com utilizza l'estensione software come un servizio modello (noto anche come SaS), mantenendo gli strumenti software di blogging e occupandosi di cose come la sicurezza e la consegna dei contenuti (larghezza di banda, archiviazione, ecc.).

La seconda forma, WordPress.org, è la comunità che aiuta a sviluppare e mantenere il open source versione del software WordPress. L'intero strumento di blogging di WordPress può essere scaricato e installato su un computer, server o provider di hosting di tua scelta. La configurazione è nelle tue mani e sei responsabile di fornire la sicurezza necessaria e la consegna dei contenuti.

Perché dovresti sceglierne uno sull'altro?

Cominciamo prima con il motivo per cui WordPress.com. Ricorda, forniscono il software pronto per essere utilizzato come blog. La configurazione di cui sei responsabile, se lo desideri, è progettare l'aspetto del tuo blog. Cose come temi o layout sono disponibili per l'organizzazione. Ci sono impostazioni predefinite e WordPress.com offre suggerimenti. WordPress.com offre anche un set di buone dimensioni di file widget i plugin, che sono strumenti di mini-blog che aggiungono caratteristiche e funzionalità al tuo blog. Ad esempio, vuoi un indice dei post del blog precedenti? C'è la Widget archivio. Vuoi mostrare le tue ultime foto da Flickr? C'è un Widget Flickr.

WordPress.com è anche un'attività commerciale, che offre articoli extra per migliorare il tuo blog. Questi extra hanno un prezzo, anche se non sono affatto costosi, e aiutano a costruire ancora di più il tuo blog. Ad esempio, i temi predefiniti sono abbastanza piacevoli per iniziare a bloggare. Ma se desideri che alcuni elementi visivi o layout si adattino maggiormente al tuo stile, potresti voler acquistare un file tema premium.

Quando avvii un blog su WordPress.com, nella versione gratuita, riceverai un nome di dominio simile a questo: your-blog-name.wordpress.com. Per esempio: farmerbrownsays.wordpress.com. Per avere un nome di dominio diverso da wordpress.com, dovrai aggiornare il tuo servizio per utilizzare un file nome di dominio personalizzato.

WordPress.com è, ancora una volta, un'attività commerciale, quindi possono, di tanto in tanto, pubblicare annunci sui siti di blog gratuiti. Puoi evitare che quegli annunci vengano visualizzati sul tuo blog acquistando il file Pacchetto valore. Il Value Bundle fornisce anche spazio aggiuntivo (importante se hai molte immagini), ti consente di avere un tema personalizzato e un nome di dominio personalizzato.

Esistono alcune restrizioni sull'utilizzo di WordPress.com che potresti dover considerare. L'utilizzo di qualsiasi plug-in che desideri non è possibile se WordPress.com non lo fornisce già ufficialmente servizio. Ad esempio, vuoi usare il file Segnalibri sexy collegare? WordPress.com non ha SexyBookmarks come parte del suo servizio di plugin principale. Vuoi usare il NextGen plugin per la gestione dei media? Anche questo non fa parte della suite di plugin principale di WordPress.com.

Questo non vuol dire che WordPress.com non abbia collegamenti di condivisione (lo fanno, vedi Invia ad un amico) o gestione dei media (anche questo hanno, vedi Libreria multimediale). Il motivo per cui WordPress limita l'uso dei plug-in è perché i plug-in sono software che devono essere mantenuti nel tempo per garantire un servizio WordPress.com funzionante. Consentire qualsiasi plug-in potrebbe causare l'interruzione del servizio WordPress.com e, nel processo, causare problemi con il tuo blog.

Perché utilizzare WordPress.com? Il motivo principale è che il costo, sia gratuito che premium, è inferiore rispetto al dover ospitare e mantenere il tuo sito WordPress.org. Pensa a cosa offre WordPress.com, nella sua versione gratuita: una piattaforma di blog pronta per essere installata su un server web che gestiscono e mantengono. E per i pacchetti premium, a partire da 99 $ a $ 299 (AGGIORNAMENTO 2013 03 13: da $ 99 a $ 299 all'anno), si assumono il lavoro, il tempo, backupe impegno per garantire che il tuo blog sia disponibile e informi il tuo pubblico. Puoi quindi concentrarti sul blogging, trovare quelle idee interessanti e condividerle con gli altri.

Che dire di WordPress.org, un WordPress ospitato autonomamente? Con tutti i pensieri di cui sopra su WordPress.com, perché dovresti voler scaricare e configurare WordPress anche nella tua parte di Internet?

Il motivo principale per cui molte persone lo fanno è perché ha più controllo. È possibile utilizzare plugin e widget di tua scelta. Ad esempio, se sei un fotografo che desidera creare gallerie fotografiche del tuo lavoro, il plugin multimediale NextGen è ciò di cui hai bisogno. Oppure, se desideri personalizzare notevolmente l'aspetto con temi di base come Tesi or Genesi, allora WordPress.org è per te.

Se desideri pubblicare i tuoi annunci, WordPress self-hosted è ciò di cui hai bisogno. WordPress.com non consente di eseguire annunci di affiliazione o altre campagne simili (vedere la nota su Servizi di Marketing).

Un WordPress self-hosted offre maggiore flessibilità quando si tratta di installazione e configurazione. Tuttavia, con quella flessibilità viene la responsabilità. Sei responsabile dell'hosting (ad esempio su un servizio come BlueHost), manutenzione del software del blog secondo necessità (post seme su aggiornamento), E backup.

Quale scegliere? Se sei un'azienda appena agli inizi blogging quindi consiglierei WordPress.com e concentrarmi sullo sviluppo del tuo blog come pratica. La ragione di ciò è il valore del tuo tempo: vuoi futz (termine di fantasia per perdere tempo) in giro? Il tuo obiettivo è comunicare con un pubblico, i tuoi clienti, regolarmente. I costi per iniziare, anche con il pacchetto premium, sono bassi rispetto al tuo tempo.

E se non sei un'azienda e vuoi solo dedicarti al blog, il modello gratuito di WordPress.com è davvero facile da avviare. Ancora una volta, non devi perdere tempo, permettendoti di concentrarti sul contenuto e sulla pratica del blogging.

Dopo circa sei mesi di blog (settimanalmente, giusto?) Potresti voler rivedere il tuo utilizzo di WordPress.com. Pensa alle esigenze critiche dell'azienda o del blog che non sono state soddisfatte. Tenendo a mente queste esigenze insoddisfatte, puoi decidere se migrare o meno a un blog self-hosted. E (ecco una funzionalità davvero eccezionale) la migrazione da WordPress.com a WordPress.org è carina dritto in avanti. Richiederà pianificazione e test, ma il processo è ben noto.

Commenti

  1. 1

    Devo assolutamente, al 100% essere in disaccordo con te su questo, John! 🙂 Hai sottolineato che il controllo era uno svantaggio dell'hosting su WordPress.com: non è semplicemente il controllo di widget, temi e pubblicità. È anche il controllo per l'ottimizzazione e la memorizzazione nella cache. Un sito self-hosted su WPEngine ha un'infrastruttura molto più robusta, gestione del dominio, monitoraggio della sicurezza, backup, un'area di staging, una console di gestione del reindirizzamento, una rete di distribuzione dei contenuti, un sistema di caching all'avanguardia, accesso alle directory principali, controlli utente ... tutto per meno di $ 99 al mese. Non compromettere la tua installazione di WordPress inserendola su WordPress.com: è davvero una perdita di tempo.

  2. 2

    Devo essere d'accordo con Doug anche su questo. Alla fine, probabilmente non è molto più una seccatura andare l'uno sull'altro quando tutto si riduce, ma ottieni molto più controllo quando segui il percorso auto-ospitato. Ora, se qualcuno vuole esplorare WordPress e "dare calci alle gomme" per così dire, allora imposta un sito personale sulla soluzione .com se davvero non vuoi spendere soldi. È molto meglio di Blogger, ma se sei anche un po 'serio riguardo a ciò che stai facendo online. Vai con la soluzione .com e chiunque abbia bisogno di aiuto per impostare e configurare le cose per loro, fammelo sapere.

  3. 3
  4. 4

Cosa ne pensi?

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.